Parco Regionale dei Monti Simbruini

Con i suoi 30.000 ettari di estensione, di cui fanno parte sette Comuni - Camerata Nuova, Cervara di Roma, Jenne, Subiaco e Vallepietra in provincia di Roma, Filettino e Trevi nel Lazio in provincia di Frosinone-  il Parco dei Monti Simbruini è la più grande area protetta del Lazio.

Un susseguirsi d’imponenti rilievi con cime che superano i 2000 metri e svettano su vallate verdeggianti, intricate faggete, grotte e sorgenti, fiumi che scorrono placidi in sterminate radure illuminate dal sole. Rose, primule, anemoni, gigli colorano il paesaggio, il profumo dei fiori perfettamente combinato con l’odore umido della rugiada mattutina. In sottofondo il rumore dell’acqua e il cinguettio corale del picchio e della cincia, mentre uno scoiattolo dal manto scuro si arrampica distratto su un albero. I più fortunati potranno vedere librarsi nel cielo l’aquila reale, in un volo elegante e orgoglioso. Lupi, aquile e orsi si incontrano negli angoli più nascosti del Parco, quelli dove vive la natura vera. Un’identità naturalistica e paesaggistica unica nel suo genere, che si integra alla perfezione con santuari, monasteri e borghi ricchi di storia.

L’acqua è  l’elemento dominante. Prima di sgorgare corre verso il cuore della montagna in un gioco di labirinti sotterranei, fino ad arrivare alle sorgenti. Nel cuore del parco nascono il fiume Aniene e il suo importante affluente, il Simbrivio.

I Comuni che fanno parte del parco, vantano attrazioni culturali, naturalistiche ed enogastronomiche degne di nota e sono forniti di servizi di accoglienza che li rendono ottimi punti di partenza per la visita del Parco. Numerosi i possibili itinerari, che mescolano la grande ricchezza naturalistica del Parco ad attrazioni culturali, come i monasteri benedettini e la Villa di Nerone a Subiaco.

Parco Regionale dei Monti Simbruini

Mappa

Natura

Fiume Aniene

Fiume Aniene

Il fiume Aniene nasce sul Monte Tarino, nel bel mezzo dei Monti Simbruini, sul confine tra il Lazio e l’Abruzzo, tra le province di Roma e Frosinone. La sorgente, che prende il nome di Capo Aniene o Sorgente di Riglioso è posta a circa 1200 metri. Il Simbrivio nasce, invece, a Vallepietra,…

Laghetto di San Benedetto

Laghetto di San Benedetto

Dal Monastero di Santa Scolastica, è possibile intraprendere una piacevole passeggiata per raggiungere il laghetto di S. Benedetto, un grazioso specchio d'acqua, immerso nella placida natura tipica dell'area. Salici e pioppi dal verde brillante, negli angoli dove il sole riesce a filtrare,…

Località Campo dell'Osso - Monti Simbruini

Località Campo dell'Osso - Monti Simbruini

Campo dell'Osso, località appartenente al comune di Subiaco, si trova sulla Via dei Boschi, una caratteristica strada circondata dal verde nelle stagioni calde e ricoperta da un manto nevato nei mesi invernali, che collega Monte Livata agli impianti sciistici della Monna dell'Orso. Il…

Monte Livata

Monte Livata

Nota meta sciistica in inverno, dalla primavera all’autunno Monte Livata a Subiaco offre un ambiente naturale unico e suggestivo. Si tratta del luogo ideale dove perdersi in piacevoli passeggiate, tra una splendida faggeta, le radure ed il sottobosco e scoprire paesaggi mozzafiato, colorati in…

Mulino Carlani - Centro Rafting

Mulino Carlani - Centro Rafting

Nell'area dei vecchi opifici di Subiaco, tra il centro storico ed il fiume Aniene, si trova l’antico mulino Carlani, realizzato per volontà del cardinale Barberini, che volle rivitalizzare l’area produttiva di Subiaco. Recentemente riqualificato è la sede del Centro Comunale…

Sentiero Naturalistico

Sentiero Naturalistico "La Parata"

Il sentiero naturalistico La Parata, che ha subito di recente un intervento di riqualificazione, conduce dall'antica area industriale di Subiaco, nota come area degli opifici, fino al laghetto che da il nome al sentiero stesso. Precisamente il sentiero parte in prossimità del ponte di Sant’Antonio…

Il Cammino di San Benedetto

Il Cammino di San Benedetto

Il Cammino di San Benedetto è un cammino religioso naturalistico di 300 km circa , pensato per unire, attraverso sentieri e strade secondarie e sterrate, i tre luoghi fondamentali in cui è nato e si è sviluppato il movimento benedettino: Norcia, luogo natale di San Benedetto, Subiaco,…