borgo medievale degli opifici centro rafting mulino carlani chiesa di san lorenzo monastero di san benedetto cappella della madonna monastero di san benedetto chiesa superiore monastero di santa scolastica chiostro cosmatesco monastero di santa scolastica chiostro gotico ponte medievale di san francesco la rocca dei borgia sala dei banchetti la rocca dei borgia sala della commenda la rocca dei borgia vista dell'orologio

Borgo Medievale degli Opifici.

Mulino Carlani - Centro rafting.

Chiesa di San Lorenzo.

Monastero di San Benedetto
Cappella della Madonna.

Monastero di San Benedetto
La Chiesa Superiore.

Monastero di Santa Scolastica
Il Chiostro Cosmatesco.

Monastero di Santa Scolastica
Il Chiostro Gotico.

Ponte Medievale di San Francesco.

Rocca dei Borgia
Sala dei Banchetti.

Rocca dei Borgia
Sala della Commenda.

Rocca dei Borgia
Il Giardino dell'Orologio.

Fine settimana a Subiaco. Pellegrinaggio presso il santuario della Santissima Trinità

Pubblicato il 24/05/2013 12:37

Questa settimana una programmazione del week end all’insegna del pellegrinaggio e della fraterna comunione. In occasione della festa della SS Trinità, molte sono le compagnie che si mobilitano per raggiungere il santuario di Vallepietra.  

A piedi, a cavallo o con ogni mezzo a disposizione, non importa, ciò che conta è la sana devozione con la quale i pellegrini indossano il fazzoletto con i colori d’appartenenza. San Vito, Rocca S. Stefano, Rocca di Mezzo e Gerano, solo alcuni dei paesi le quali compagnie transiteranno il centro di Subiaco per raggiungere l’icona sacra simbolo della cristianità.

Zaino in spalla, fazzoletto al collo e fiato nei polmoni per intonare i cori devozionali, questo il profilo del pellegrino sublecense che domattina alle 5,00 assisterà alla messa nella Basilica di S. Andrea Apostolo, per poi partire, ognuno spinto da un motivo intimo e personale.

Una responsabile organizzazione dell’evento vede inoltre la presenza delle strutture di supporto a manifestazioni di tale portata intercomunale. Saranno presenti sul campo, con fini assistenziali, gli agenti del Corpo Forestale dello Stato, i Guardiaparco, i volontari del Centro Radio Soccorso Sublacense, la Croce Rossa e diversi mezzi di soccorso sanitario. Il rientro della compagnia di Subiaco è previsto per la giornata di domenica 26, caratterizzata dalla tipica processione nelle principali strade della Città.

Tuttavia il week end, se trascorso a Subiaco, offre la possibilità di godere di molte altre attività. Tra queste vediamo sicuramente Monte Livata, con tutte le attrattive che possiede, soprattutto per gli amanti dell’outdoor e del verde, all’interno del quale si inserisce la slittinovia posta a ridosso dei boschi simbruini. L’Ass. InLivata e il team Vivere l’Aniene, leader nel settore, offrono la possibilità di praticare trekking, escursionismo, arrampicata. Vivere l’Aniene inoltre, composta da guide esperte, nasce e sta crescendo come centro rafting del fiume Aniene.

MACS, museo delle attività cartarie e della stampa, ogni fine settimana dalle 10 alle 20 dona la possibilità di conoscere la storia della stampa e le sue evoluzioni, all’interno del simbolo della Città, la Rocca Abbaziale di Subiaco.

Visitare i monasteri  di San Benedetto e Santa Scolastica, con la loro fama internazionale, è ora possibile grazie all’Ass. Culturale Ora Et Labora, rigorosamente a seguito di prenotazione.  I monasteri benedettini, al centro di politiche di sviluppo, sono stati inseriti all’interno del “Cammino delle Abbazie” nato e pensato sulla falsa riga del Cammino di Santiago di Compostela.

Infine, per i più piccoli, dai 3 ai 9 anni, sabato 25 alle 17, presso la Biblioteca Comunale, lo spettacolo teatrale “... e diventò un bambino vero...” a cura dell’Ass. Culturale Colibrì. Far conoscere, grazie al teatro, una delle storie più conosciute dal pubblico adulto e bambino.

Questo il week end a Subiaco, ora a voi la scelta.

 

Ufficio stampa

 

News ed eventi